Carta di credito BancoPosta Più di Poste Italiane

La carta di credito BancoPosta Più è il nuovo strumento finanziario fornito da Poste Italiane quale intermediario del credito, finanziato da Banca Compass Spa.
Si tratta di una carta di credito con Fido annesso che consente di coordinare in modo semplice e flessibile sia le spese quotidiane che quelle più rilevanti, per gestire i pagamenti in modo comodo e pianificato.

Carta di credito BancoPosta Più: caratteristiche generali

La carta di credito BancoPosta Più offre un duplice sistema di pagamento che permette di avere a disposizione un Fido da utilizzare per pagare a rate costanti le spese più sostanziose. Il credito può essere adattato alle esigenze del richiedente, che ha la libertà di scegliere se e quando dilazionare, potendo anche restituire la somma spettante in un solo assolvimento.
Il consumatore potrà disporre di 2.600 euro o 3.600 euro, a seconda di quanto accordato da Compass dopo gli accertamenti eseguiti per valutare le sue capacità reddituali.

BancoPosta Più permette di usufruire di un estratto conto comprensibile e minuzioso, consultabile gratuitamente anche sul web, che dà la possibilità di controllare le transazioni in corso e quelle antecedenti, nonché il saldo disponibile. È inoltre possibile attivare, contestualmente alla richiesta della carta, un servizio di SMS informativi gratuiti con i dettagli dei movimenti, l’ammontare del rimborso, il residuo da pagare, ecc.

Modalità di richiesta

È possibile richiedere la carta di credito BancoPosta Più sia online che presso gli sportelli di Poste Italiane. I requisiti per la domanda sono:

  • non superare i 72 anni di età;
  • possedere un reddito documentabile derivante da lavoro subordinato/indipendente o da pensione, senza limite minimo di ammissione;
  • nel caso di cittadini non facenti parte dell’UE, essere residenti in Italia da più di 3 anni.

Per quanto riguarda i documenti da esibire, occorrono:

  • documento asseverante l’identità in corso di validità;
  • tesserino sanitario o CF;
  • documento attestante la retribuzione/cedolino pensione/Modello Unico dell’ultimo bimestre;
  • permesso di soggiorno per residenti non UE.

Modalità di rimborso del Fido

È possibile utilizzare l’intero ammontare del Fido per pagare a saldo in un’unica soluzione o, in alternativa, per rimborsare ratealmente le proprie spese, con decorrenza della prima rata dal 12 del 2° mese seguente all’acquisto. La rateizzazione è quindi facoltativa e complementare alla prima modalità di pagamento e può essere richiesta anche in un momento successivo all’acquisto, e sino a due giorni prima che l’estratto conto venga chiuso.
Anche nell’ipotesi che il cliente scelga l’opzione rateale, egli può in ogni momento decidere di pagare il saldo residuo in un unico assolvimento.

Grazie alla flessibilità della carta di credito BancoPosta Più, il consumatore può disporre di ampie risorse finanziarie per poter rimborsare a rate costanti somme consistenti, spese inaspettate o semplicemente perché più comodo, in un arco di tempo tra quelli stabiliti dal piano di rimborso (6-12-18-24 mesi).
Il limite minimo rimborsabile a rate ammonta a 180 euro, mentre la rata minima è di 30 euro.
Richiedere o estinguere l’opzione rateale è molto facile e può essere fatto anche telefonando al numero verde 800.00.32.22.
Su ogni rata mensile si calcola una commissione fissa pari a 0,50€ su 100€. In caso di scelta della modalità di pagamento a saldo, il canone annuo previsto dal contratto ammonta a 24 euro.

Come calcolare l’importo delle rate

Per chi sceglie la modalità di rimborso rateizzato, determinare l’importo della rata costante è semplice.
Supponiamo di dover rimborsare una spesa di 720 euro in 18 mesi.
Per calcolare la quota capitale, occorre dividere l’importo da rateizzare per la durata del rimborso:
(720:18) euro = 40 euro quota capitale
Ad essa si deve aggiungere la commissione mensile così calcolata:
0,50 x (720:100) € = 3,6 euro
L’importo della rata fissa mensile ammonterà quindi a:
(40+3,6) euro = 43,6 euro
Per rate mensili maggiori di 77,47 €, si applica l’imposta di bollo pari a 2 € al mese. Se l’estratto conto viene consultato online, non vi saranno ulteriori spese, altrimenti bisognerà aggiungere il costo per l’invio del cartaceo.
La prima rata verrà addebitata il 12 del secondo mese successivo alla transazione.
La somma complessiva dovuta sarà di:
(43,6×18) euro = 784,80 euro
Il limite massimo del TAEG equivale al 18,82%.

Assicurazione

La carta di credito BancoPosta Più include, a titolo gratuito, un’assicurazione che protegge in caso di truffa. Essa garantisce una tutela nei confronti del titolare della carta in caso di:
– furto di banconote presso gli sportelli ATM, con una copertura di 12 ore dal prelievo;
– sottrazione o danno involontario della merce acquistata nei negozi fisici, per un valore minimo di 75€ e per 60 giorni dall’operazione;
– recapito di articoli guasti o non fedeli, per transazioni eseguite online, di valore non inferiore ai 200€.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1