Carte prepagate PayPal e Lottomaticard: quali sono le commissioni e le spese fisse?

Le carte prepagate di PayPal e Lottomaticard sono tra i più diffusi mezzi di pagamento elettronico. Si possono utilizzare per gli acquisti e per il prelievo di contante, ma ogni operazione ha i suoi costi. Le commissioni possono variare. Un confronto tra le due tipologie di servizi offerti aiuta a comprendere meglio l’eventuale convenienza.
Le caratteristiche delle carte non sono molto diverse, ci sono quasi gli stessi servizi, ma la differenza sui costi per alcuni tipologie di operazioni possono incidere sul bilancio personale. Dipende dal tipo di attività svolte con la carta e dalla frequenza di utilizzo. Prima di scegliere è sempre bene pensare a tutte le esigenze, in modo da valutare con cura la più idonea.

Le carte prepagate: cosa sono e come funzionano?

A differenza delle tradizionali carte di credito, che hanno massimali di spesa e vengono addebitati sul conto corrente del cliente a saldo, le prepagate scalano le spese dal budget accreditato dal consumatore sulla carta stessa. Il pagamento è quindi a vista, cioè a debito.
Per questa ragione i costi delle commissioni sono inferiori, così come lo sono il canone ed il costo di emissione, qualora richiesti.
Come anticipato, le caratteristiche tra PayPal e Lottomaticard sono abbastanza simili, ma non le condizioni per le operazioni che si eseguono. Le principali differenze da analizzare riguardano le spese di prelievo presso gli sportelli Atm, i costi delle transazioni, ed il canone. Le operazioni seguono tariffari differenti. Sono i principali aspetti da tenere in considerazione per un normale utilizzo delle carte, ovvero senza necessità specifiche, magari di uso all’estero, ad esempio.
Mentre la carta PayPal è soltanto di un tipo ed è comunque legata al sistema Lottomaticard, Lottomaticard ha una vasta gamma di tessere, anche legate ai diversi partner commerciali, che a loro volta la sponsorizzano legandola ai propri programmi di fidelizzazione.
Entrambe hanno la stessa funzione di carta di pagamento. Si ricaricano con la cifra che si desidera avere a disposizione per le spese e le si può usare sia in Italia che all’estero. Il plafond massimo che si può avere sulle carte è per entrambe di 10 mila euro, con alcune differenziazioni sulla spesa annuale, che si vedrà più avanti. La durata delle due carte è di 5 anni, ma sono diversi i circuiti di pagamento. PayPal utilizza MasterCard, mentre Lottomaticard si affida a Visa Electron. Va precisato che Lottomatica dispone di varie tipologie di card che, in base agli accordi con i partner e con le principali società di carte di credito possono appoggiarsi a circuiti differenti.

Quali sono i costi per le diverse operazioni?

L’attivazione ed il canone costituiscono il primo impatto con le tessere adibite al pagamento.
Le carte di entrambi i servizi possono essere attivate con facilità, anche utilizzando la modalità online. Chiunque può richiedere la carta e renderla funzionate in pochi click, ovviamente pagando la quota di rilascio ed un canone annuo. Si tratta di prezzi fissati per la gestione delle carte.
All’attivazione è necessario effettuare una ricarica per un importo minimo prestabilito.
La quota di rilascio di PayPal ammonta a 4,10 euro, mentre Lottomaticard chiede 4 euro. Nessuna delle due carte richiede il canone annuale. La ricarica minima, per entrambe, è pari a 10 euro.
Anche l’utilizzo del Pos per i pagamenti implica costi.
Per le transazioni effettuate attraverso un Pos si paga un corrispettivo per i costi dell’utilizzo della carta. Ciò significa che vengono presi in considerazione sia le attività commerciali sia gli sportelli Atm per il prelievo di contante. I costi sono variabili rispetto al paese in cui si fa uso della carta, seguendo normative ed accordi fiscali e commerciali.
In questo ambito PayPal e Lottomaticard applicano le medesime condizioni.
Il pagamento Pos con l’utilizzo dello stesso circuito non è dovuto.
Se il circuito non è convenzionato si deve corrispondere il 2%.
In caso sia previsto un cambio di valuta, ovvero le operazioni avvengano in un paese in cui non si utilizza l’euro si paga il 2%.
Il prelevamento di contante in Italia ed all’estero, è possibile, ma è meglio non abusare per evitare troppe spese.
Come scritto e noto ogni volta che si usa la carta di debito per prelevare contanti, ci sono alcune commissioni da pagare, scalate direttamente dal budget disponibile sulla carta stessa.
L’importo dipende dalla valuta del paese in cui ci si trova, alla tipologia di prelievo ed anche all’ammontare di denaro richiesto.
PayPal e Lottomaticard vanno d’accordo sui costi derivanti da questa tipologie di operazioni.
Il prelievo allo sportello costa 1,50 euro, mentre se si utilizza un Atm convenzionato non si spende nulla. Gli Atm di altre banche non convenzionate costano 1,75 euro. Se si richiede allo sportello Atm valuta straniera si sostiene un costo di 3 euro.
La ricarica della carta deve seguire la stessa logica del prelievo, cercare di raggruppare le operazioni per limitare le spese dovute alla commissione.
Dotare la carta PayPal e Lottomaticard di un budget da spendere richiede la corresponsione di commissioni differenti, che variano anche a seconda dei mezzi e delle modalità scelti.
Se si usa un Atm convenzionato Paypal addebita 0,90 euro, mentre Lottomaticard richiede 1 euro.
Stessi costi se si utilizza internet con il sistema Sisal.
In caso si ricorra al trasferimento da un altra carta di credito o debito con PayPal si pagano 3 euro, con Lottomaticard 1 euro.
C’è qualche altra condizione sulle ricariche di PayPal da prendere in considerazione.
Come si è visto se si ricarica la carta presso i punti Lottomatica, PayPal chiede una commissione di 0,90 euro, mentre Lottomaticard 1 euro.
Ci sono però ulteriori opzioni per chi utilizza le carte emesse da PayPal.
Se la ricarica avviene online non si paga nulla, così come se si ricaricano più di 400 euro. Se si ricarica in contanti, tramite bonifico oppure con il PagoBancomat, il costo è di 0,90 euro.
Si possono pagare i bollettini con PayPal e Lottomaticard, ma quali sono i costi che devono sostenere?
Le due carte agevolano la vita dei consumatori, offrendo un servizio utile. Non si adoperano i contanti per pagare bollette e bollettini.
Il costo per entrambe le tipologie di pagamento e per entrambe i sistemi di pagamento la commissione è pari a 1,30 euro.

Quali sono gli altri costi?

Tra le condizioni previste dal contratto si devono mettere in conto i costi per la sostituzione della carta e del blocco. In caso di furto o smarrimento, oppure per un utilizzo illecito sono necessari.
Sia PayPal che Lottomaticard applicano le stesse tariffe. La sostituzione è gratuita, mentre il blocco costa 2 euro e il rimborso o l’estinzione prevede una spesa di 1,50 euro.
La carta Paypal prevede ulteriori differenze.
Riguardo ai costi di pagamento il sistema PayPal contempla altre specifiche. Si possono avere variazioni nelle spese.
I circuiti di pagamento utilizzati sono PayPal e MasterCard. Tutte le transazioni in Italia sono gratuite. Lo sono anche i prelievi in contanti, purché vengano effettuati presso sportelli Atm di Banca Sella.
Ci sono però anche limiti di spesa.
La disponibilità di fondi dipende da quanto denaro si carica, tuttavia, come ogni carta di credito, anche la carta di debito pone dei limiti di spesa e prelievo. Nel contratto che viene sottoscritto dal consumatore vi sono le specifiche del caso e gli importi.
Sia PayPal che Lottomaticard prevedono un limite di spesa giornaliero pari a 500 euro, ma nel caso di PayPal è riferito al prelievo in contanti.
PayPal ha un limite di ricarica annuale di 20 mila euro. Lottomaticard prevede un plafond di 10 mila euro.

Come fare per saperne di più sulle carte e sui servizi?

Il sito internet di PayPal consente di raccogliere le informazioni utili.
Le condizioni delle carte possono essere analizzate leggendo i prospetti presenti sui siti internet delle carte.
I fogli informativi contengono le regole, le modalità di gestione ed i costi, dettagliati in base alle differenti variabili.
Per PayPal è sufficiente cliccare qui e leggere con attenzione la proposta. Nel caso la carta risponda alle esigenze, si può fare direttamente nei punti vendita. C’è un elenco dei negozi autorizzati presenti nei comuni italiani, basta scegliere il più vicino ed attivare la carta alle condizioni previste.
Per approfondire le informazioni Lottomatica e le sue carte, si può seguire la strada del web. Le carte di Lottomaticard, invece, possono essere reperite in diversi punti vendita.
Prima, però, è meglio leggere i prospetti con tutte le informazioni, in modo da analizzare con attenzione le regole e le condizioni.
Per farlo è sufficiente visitare il sito Lottomaticaitalia. Oltre alle caratteristiche sulle pagine web di Lottomatica si accede alla lista dei punti vendita autorizzati dove comprare, attivare ed eventuamente ricaricare le carte.
Ci sono molti tipi di carte, anche quelle siglate da PayPal e dai diversi partner di Lottomatica, che consentono ad esempio l’accumulo di punti e l’accesso a diverse promozioni.
I servizi sono più o meno uguali tra le due offerte.
A fronte di canoni, commissioni e spese varie, ci sono opzioni ed opportunità per l’utilizzo delle carte.
Dopo aver letto i costi, è bene anche leggere le caratteristiche tecniche dei prodotti.
Entrambe offrono ampie possibilità di utilizzo.
Un rapido confronto tra le due offerte aiuta a comprendere similitudini e differenze.
1. PayPal: acquisti in tutto il mondo e su internet accedendo a tutti i negozi online ed offline che accettano MasterCard.
Lottomaticard: offre la stessa opportunità utilizzando, però, il circuito Visa Electron.
2. Entrambe le carte sono dotate di tecnologia contactless, che consente di effettuare acquisti semplicemente avvicinando la tessera al Pos, senza dover digitare il codice o firmare la ricevuta. Si può approfittare di questa fuzione per importi che non superino i 25 euro.
3. Lottomaticard offre i punti vendita Lis Paga di Lottomatica per ricarigare ed effettuare pagamenti. PayPal si appoggia alla stessa rete.
4. Se si sceglie la formula evoluta, per entrambe le carte, si ha a disposizione un codice Iban da cui effettuare bonifici oppure ricevere lo stipendio.
5. Con ambedue le carte si può prelevare in tutto il mondo presso gli sportelli bancomat che accettano MasterCard e Visa Electron oppure nei punti vendita Lis Card di Lottomatica.
6. A disposizione delle forme evolute di PayPal e Lottomaticard ci sono anche Home Banking ed Sms a disposizione per conoscere il saldo e le operazioni, tenendo sempre d’occhio le spese e la disponibilità.
7. PayPal offre la possibilità di avere un Conto PayPal a cui collegare la carta e fare acquisti in sicurezza o per caricare la carta stessa. C’è la possibilità di scaricare un’App sul proprio smartphone per gestire carta e conto.
8. Lottomaticard consente di trasferire i fondi tra le prepagate emesse da CartaLis Imel e di ricaricare la card tramite il telefono cellulare.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1