Prestiti con cessione del quinto Agos

In tempi di crisi, ricorrere ad un prestito è ormai diventata una necessità. Troppo spesso, infatti, con lo stipendio è difficile riuscire a sostenere spese extra. Ma come richiedere in prestito in tutta sicurezza? Con Agos si ha la possibilità di richiedere un prestito attraverso la cosiddetta cessione del quinto. Per i non addetti ai lavori, quando si parla di cessione del quinto si fa riferimento ad un prestito non finalizzato che, dunque, non comporta l’obbligo da parte del richiedente di comunicare la destinazione d’uso del denaro. Ovviamente, il quinto a cui si fa riferimento è una percentuale della pensione o dello stipendio, dipendentemente dalla situazione del richiedente. Ovviamente, quando si ha a che fare con un prestito con cessione del quinto, è necessario tenere conto di determinati regole di base. Vediamo, dunque, di scoprire qualche dettaglio in più in merito ai prestiti con cessione del quinto di Agos.

Prestiti con cessione del quinto: ecco cosa sono e come funzionano

Il prestito di Agos con cessione del quinto della pensione o dello stipendio può durare al massimo 120 mesi e non meno di 24 mesi. Al momento della stipula del contratto, il richiedente autorizza Agos a rivolgersi al datore di lavoro o all’ente pensionistico per la riscossione della quota pattuita. Il contratto con il quale Agos accorda il prestito è vincolato ad una polizza sulla vita e, nel caso in cui a richiedere il prestito sia un lavoratore, anche sull’impiego.

[ap_tagline_box tag_box_style=”ap-all-border-box”]Una cosa molto importante di cui tenere conto riguarda il fatto che per accedere al prestito non è necessario un coobbligato.[/ap_tagline_box]

Inoltre, Agos consente anche a coloro che, in precedenza hanno avuto alcune difficoltà ad accedere al credito, la possibilità di ottenere il prestito. Come è facile immaginare, però, tutto dipende dalla specifica situazione del richiedente. In questi casi, ad Agos spetta il compito di capire se effettivamente vi sono le condizioni per la concessione del credito. Senza alcun dubbio, si tratta della soluzione migliore per pensionati e dipendenti che hanno bisogno di liquidità immediata per poter sostenere una spesa imprevista. I costi di gestione della pratica sono davvero irrisori e al momento della sottoscrizione del contratto è necessario anche accettare il cosiddetto vincolo sul TFR a favore della finanziaria. Per Agos il vincolo sul TFR rappresenta una maggiore garanzia in caso di insolvenza da parte del richiedente.

Conviene scegliere il prestito con cessione del quinto di Agos?

Per prima cosa, è interessante fare presente che i prestiti di Agos sono in linea con quelli proposti dalle altre finanziarie e, dunque, sono decisamente competitivi. Analizzando i tassi di interesse, infatti, appare chiaro il fatto che Agos non si discosta affatto dai suoi competitors in fatto di prestiti con cessione del quinto della pensione o dello stipendio. Discorso a parte, invece, deve essere fatto per i costi cosiddetti accessori. Il TAEG, ad esempio, supera non di molto il 20%. In linea di massima, non si tratta di una percentuale molto alta. Ad essere più onerosa è l’assicurazione obbligatoria ma solo nel caso in cui la somma richiesta sia inferiore a 5.000 euro. Il tasso, dunque, è inversamente proporzionale alla cifra chiesta in prestito alla finanziaria.

Prestito con cessione del quinto: come richiederlo

Dopo aver riflettuto in maniera approfondita in merito ai costi accessori, non resta che fare luce in merito alle modalità con cui il prestito con cessione del quinto dello stipendio o della pensione può essere richiesto. Se si ha intenzione di richiedere tale prestito, la prima cosa da fare è visitare il portale di Agos e compilare l’apposito form con il quale sarà inoltrata alla finanziaria una richiesta non impegnativa. Solo dopo aver preso visione della proposta formulata dalla finanziaria, si avrà la possibilità di accettare e, quindi, di dare seguito alla pratica. In merito alle polizze di cui si è parlato poco sopra, è utile fare presente che il versamento del premio viene effettuato direttamente da Agos. Insomma, richiedere un prestito con cessione del quinto della pensione o dello stipendio con Agos è davvero molto semplice. L’importante è tenere conto delle proprie esigenze e riflettere in maniera approfondita in merito alla pianificazione delle rate con cui restituire il denaro alla finanziaria.

Perché scegliere il prestito con cessione del quinto dello stipendio o della pensione di Agos?

Il prestito con cessione del quinto di Agos è molto semplice da chiedere. Dopo aver preso visione della proposta della finanziaria, infatti, sarà sufficiente inoltrare la richiesta con la propria busta paga, il CUD o il cedolino della pensione e un documento di identità. Tale prestito, poi, può essere richiesto anche direttamente on-line, è trasparente e, soprattutto, è diverso da tutti gli altri prestiti poiché consente anche a coloro che in passato non sono stati buoni pagatori di accedere al credito. In buona sostanza, si tratta di un’alternativa davvero valida per fare fronte ad ogni genere di imprevisto o, magari, per sostenere quella spesa così tanto desiderata ma davvero fuori dalla vostra portata.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1