I finanziamenti per l’autoimpiego di Invitalia

La società Invitalia ha previsto alcuni tipi di agevolazioni per permettere a chi ha perso un impiego di trovare un nuovo lavoro o per favorire un inserimento all’interno del mondo lavorativo di soggetti svantaggiati.

I compiti principali di Invitalia

Invitalia è una particolare figura economica (costituita tramite Agenzia nazionale per l’attrazione di investimenti finanziari e per lo sviluppo imprenditoriale, che riceve l’incarico direttamente da parte del Governo). Invitalia è partecipata al 100 % dal Ministero dell’Economia e delle Finanze ed ha fra i compiti principali quello di attrarre capitale estero all’interno del territorio italiano, di fornire fonti di finanziamento all’intero comparto produttivo italiano e di favorire i processi innovativi e valorizzare i territori nazionali per le loro peculiarità.

I fondi utilizzati dalla società Invitalia (che ricordiamo si suddivide tra molteplici società statali tra cui Invitalia attività produttive, Italia Navigando, Invitalia Partecipazioni, ecc.) derivano in principal modo da quanto previsto dal D. Lgs n. 185 del 2000.

Tale decreto Legislativo stabilisce le dotazioni finanziarie necessarie per permettere il ricollocamento di soggetti svantaggiati, quali disoccupati o soggetti in cerca di prima occupazione. Le agevolazioni economiche riguardano per la maggior parte regioni italiane svantaggiate quali Campania, Puglia, Sicilia, Calabria, Molise, Basilicata, Sardegna e Abruzzo.

Di massima le dotazioni finanziarie saranno ripartite lungo tre attività:

  • Lavoro autonomo: I fondi sono utilizzati per una nuova ditta individuale e l’investimento massimo è pari a € 25.823,00 euro;
  • Microimpresa: Le dotazioni finanziarie sono utilizzate per una nuova società e possono essere richiesti sino a 129.114 euro;
  • Franchising: è possibile ottenere un finanziamento agevolato per l’apertura di un punto vendita in franchising (l’operazione è effettuabile solo con particolari franchisor accreditati presso Invitalia).

INVITALIA, le agevolazioni

Le agevolazioni possono avere differenti modalità di intervento, tenuto conto che per quanto riguarda gli investimenti vengono previsti dei contributi a fondo perduto e dei mutui a tasso agevolato, mentre per la gestione aziendale Invitalia prevede dei contributi erogati a fondo perduto.

Per poter beneficiare dei fondi occorre che il richiede sia in possesso di alcuni requisiti:

  • La sede legale dell’azienda deve essere ubicata in una delle regioni sopra elencate oggetto specifico di agevolazione;
  • Quando si effettua la presentazione dell’istanza occorre allegare un business plan che preveda in dettaglio quali sono le dotazioni economiche, personali, finanziarie, ecc. necessarie per la realizzazione del progetto. In particolare dovrà essere indicata la correlazione che c’è tra il soggetto attuatore e il piano economico presentato.

Qualora venga presentata una domanda che presenti i requisiti previsti da Invitalia, il soggetto provvederà a contattare il richiedente per sostenere un colloquio conoscitivo.

Nel dettaglio le varie agevolazioni erogate da Invitalia presentano i seguenti requisiti:

  • Lavoro autonomo: Il finanziamento è erogato per permettere l’apertura di una ditta e hanno la possibilità di inoltrare richiesta i soggetti che all’atto della richiesta sono disoccupati o inoccupati, maggiori di 18 anni, con residenza in Italia e con l’intenzione di aprire un’attività con sede legale nelle regioni oggetto di agevolazione. Invitalia agevola attività nel campo della produzione di beni agricoli, acquacoltura, pesca e trasporto in conto terzi;
  • Microimpresa: I finanziamenti nell’ambito microimpresa sono effettuati nei confronti di soggetti che hanno intenzione di avviare una società di persone (non sono pertanto oggetto di agevolazione società di capitali, a socio unico o cooperative). Anche qui i requisiti sono la maggiore età, disoccupazione o inoccupazione, residenza in Italia da almeno sei mesi;
  • Franchising: Nel caso di apertura di punto vendita in Franchising (sia per persone fisiche che per società) è richiesto che almeno la metà dei soci dell’azienda abbia più di 18 anni, sia disoccupata o inoccupata e che risieda in Italia da almeno sei mesi. Le attività agevolate riguardano dei franchisor individuata direttamente dalla società Invitalia, mentre no sono oggetto di agevolazione eventuali franchisor non compresi all’interno degli elenchi della società Invitalia.
Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1