Comprare casa: consigli utili per non perdere tempo e denaro

Volete comprare casa e non sapete in che direzione muovervi? In effetti, non è un’impresa facile e se, mal gestita, potrebbe sprecare inutili risorse economiche e temporali. Ebbene sì, perchè acquistare un immobile destinato uso abitazione non è di certo una passeggiata, pensate solo a quante proposte potete visionare con l’ausilio di un agente immobiliare, un vero e proprio dispendio di tempo e di energie vitali, per poi non parlare della fase di stipula del compresso di vendita, di consulenza nell’accensione del mutuo fino al momento del rogito notarile per procedere al passaggio di proprietà del bene immobile. Complicato a dirsi ma, ancora di più, dispendioso nella realtà; questo non è per sconfortarvi e non vuole indurvi nel desistere a proseguire la strada di acquistare un immobile anzi, vi si vuole mettere sull’attenti per non perdere tempo e risorse. Per queste criticità, vogliamo offrire una guida utile che vi accompagni lungo l’iter tortuoso che si conclude con l’acquisto di un bene immobile ad uso abitativo.

Guidelines per comprare casa

Primo step scegliete una o due agenzie immobiliari di fiducia che vi possano essere d’ausilio in tutte le fasi di acquisto dell’immobile. Scegliete una casa che vi soddisfi dal punto di vista della localizzazione geografica, della metratura, delle possibilità di ristrutturazione e di poter apportare modiche alla planimetria. Insomma, optate per un immobile che faccia “a caso vostro” e sia l’abitazione dei vostri sogni e soddisfi le vostre esigenze personali, oltre che finanziarie.

Una volta scelta l’abitazione ad hoc, se non si è in possesso della liquidità sufficiente per procedere con l’acquisto, si deve necessariamente richiedere un mutuo ipotecario rivolgendosi ad un istituto di credito, ad un mediatore creditizio o ad una società creditizia o finanziaria. Per poter ottenere il mutuo, è necessario fare un compromesso o una promessa di vendita, un accordo formale tra le parti che vi consente di avere in mano uno strumento giuridico utile per preventivare un piano di ammortamento del mutuo.

Il compromesso è un accordo tra venditore e compratore, attraverso cui entrambi i soggetti si impegnano formalmente a stipulare un definitivo contratto di compravendita e, contestualmente il soggetto acquirente versa una caparra confirmatoria in favore del soggetto venditore. Il preliminare per la compravendita di un bene immobile deve essere redatto in forma scritta come atto pubblico o scrittura privata e deve contenere tutti i requisiti di un contratto di vendita. Essendo un contratto, deve comunque contenere tutti gli elementi essenziali di un negozio giuridico (articolo 1325 cod. civ.): formazione dell’accordo negoziale, delle ipotesi in cui esso debba rivestire uno speciale formalismo ad substantiam, dell’elemento causale nonchè dell’oggetto dello scambio. Per non rischiare che il soggetto venditore venda lo stesso immobile ad altri, si deve provvedere alla trascrizione del contratto preliminare nei registri immobiliari. La trascrizione del compromesso può essere eseguita dal notaio che ha autenticato il contratto preliminare entro 30 giorni dalla stipula.

Questo iter vi consente di comprendere di quale somma avete necessità, la banca vi chiede di compilare un questionario che contiene ogni informazione di tipo finanziaria utile per poter fare una valutazione del vostro merito creditizio e di quanto siete capaci di produrre stabilmente reddito per onorare il debito contratto. Il questionario richiede informazioni concernenti: gli anni di anzianità da lavoro, il tipo di professione che svolgete, il tipo di contratto con cui siete assunti (se tempo indeterminato, determinato, occasionale, o altra tipologia), se siete indipendenti o dipendenti privati e/o pubblici, se avete debiti pendenti, finanziamenti in corso, cessioni del quinto, il reddito mensile ed annuo, valore dell’immobile e descrizione dello stesso con pertinenze connesse.Un consiglio utilissimo è quello di fare tanti preventivi per poter comparare le varie proposte ed offerte di mutuo ipotecario presenti sul mercato e per poter scegliere il prodotto creditizio più confacente e più adatto per soddisfare il vostro fabbisogno finanziario.

Scelta l’offerta ed il piano di ammortamento (a tasso fisso, a tasso variabile o a saggio misto) più conveniente per le vostre tasche, per ottenere il mutuo, è necessario presentare ulteriore documentazione per fare accertamenti e per poter valutare effettivamente il vostro outstanding creditizio. I documenti che vi vengono richiesti sono: i documenti d’identità in corso di validità, il certificato di stato civile, busta paga ed ogni altro documento comprovante il/i reddito/i prodotto/i, atto di compromesso dell’immobile, planimetria del bene immobile, documenti per eventuali condoni.

Si tratta di fare una stima o perizia tecnica sull’immobile e la tempistica per valutare l’istruttoria oscilla dai dieci giorni ad un mese massimo; dopo che l’esito da parte dell’intermediario è positivo, il mutuo si perfeziona con la stipula di un unico contratto per rogito notarile con contestuale erogazione della somma mutuata. Si conclude così l’iter lungo ed articolato per acquistare l’immobile abitativo, si procede al trasferimento di proprietà dello stesso; finalmente, con le chiavi in mano, potete varcare l’uscio della vostra nuova casa.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1