Mutuo regionale Sardegna: agevolazioni e condizioni

Ottenere il mutuo prima casa a condizione agevolate è possibile, soprattutto per chi abita in Sardegna grazie al mutuo regionale, una misura studiata per migliorare l’accesso al finanziamento delle giovani coppie e di coloro che desiderano acquistare il primo immobile.

Mutuo regionale Sardegna: cos’è?

In una regione che cerca di migliorare la sua posizione economica, sfruttando al massimo il suo potenziale e agevolando l’accesso al credito per quante più persone possibili si inserisce l’agevolazione per l’acquisto della prima casa. Il mutuo regionale Sardegna, infatti, è la miglior soluzione per i residenti sull’isola sarda che desiderano diventare proprietari di un immobile, usufruendo delle condizioni vantaggiose che la regione riserva alle categorie meritevoli di beneficiare di un aiuto.

In particolare, questo mutuo è dedicato soprattutto alle giovani coppie che hanno deciso di sposarsi e di iniziare a costruire le fondamenta della loro famiglia.
Si tratta di un aiuto concreto, di un valido supporto per by-passare le condizioni spesso proibitive proposte dagli istituti di credito tradizionali, che il più delle volte inibiscono la decisione di procedere al grande passo a causa degli elevati tassi di interesse applicati al mutuo.

Come funziona il Mutuo regionale Sardegna?

Bisogna innanzitutto fare una premessa, perché il Mutuo regionale Sardegna non è dedicato esclusivamente alle coppie che desiderano acquistare la prima casa ma anche a coloro che vogliono acquistare il terreno edificabile per la sua costruzione, a coloro che acquistano un rustico da ultimare a coloro che, invece, preferiscono acquistare un immobile che necessita di importanti lavori di ristrutturazione.

In questi casi, infatti, il Mutuo regionale Sardegna non solo interviene per finanziare il mero acquisto dell’immobile ma garantisce la copertura finanziaria necessaria anche per intervenire sullo stesso, garantendo i capitali per iniziare e portare avanti i lavori di costruzione o di restauro dell’immobile acquistato.

Per ottenere il mutuo è necessario presentare apposita domanda quando viene divulgato il bando di partecipazione: infatti, essendo questo un contributo regionale, i fondi messi a disposizione non sono illimitati ed è necessario stilare una graduatoria di merito in base ai requisiti per effettuare le erogazioni. Ogni requisito in più che un richiedente può dimostrare vale un determinato punteggio e la somma di questi contribuisce a stilare la graduatoria di merito.

Questa tipologia di mutuo offre ai richiedenti l’agevolazione nel pagamento del tasso di interesse chiesto dalle banche alle giovani coppie che fanno richiesta di mutuo.
In particolare, il contributo regionale interviene con la garanzia di copertura di un certo numero di mensilità in base alla durata del mutuo acceso. Nello specifico garantisce:
– 156 mensilità in caso di mutui con durata tra i 25 e i 30 anni (13 anni)
– 120 mensilità in caso di mutui con durata tra i 15 e i 20 anni (10 anni)
– 84 mensilità in caso di mutui con durata fino a 10 anni (7 anni)

Le agevolazioni

Le agevolazioni per ottenere il mutuo regionale Sardegna si calcolano su base reddituale e consentono differenti condizioni di riduzione delle rate mensili.
Per l’acquisto di una casa finita:
– 50% in meno per le coppie giovani con redditto non superiore a 26.080 euro annuali cumulativi;
– 30% in meno per le coppie giovani con reddito non superiore a 43.366 euro annuali cumulativi
Per acquisto di immobili in zone vincolate, centri storici o piccoli comuni:
– 50% di riduzione anche per redditi superiori a 43.466 euro in caso di necessità di interventi di recupero. Per piccoli comuni vengono intesi quelli che non hanno più di 3.000 abitanti e che, comunque, distano più di 30 km dalla costa.3

E’, inoltre, prevista la riduzione degli interessi fino a un massimo del 70% per le giovani coppie con redditto cumulativo non superiore a 43.466 euro mensili.

L’importo massimo finanziabile da questo mutuo è 120.000 euro, cifra che dev’essere ripartita con una rateizzazione differenziata, da 30 a 10 anni.
In ogni caso, questo mutuo arriva a coprire fino all’80% del totale ma in alcuni casi arriva fino al 100%, a patto che vengano presentate adeguate garanzie di copertura.

I requisiti per l’ottenimento

Bisogna distinguere tra requisiti soggettivi, ossia relativi al richiedente, e requisiti oggettivi, ossia relativi all’immobile.
Per il primo caso:

  • è necessaria la residenza sull’isola da almeno 5 anni in maniera continuativa;
  • il redditto totale del nucleo familiare non deve superare i 43.466 euro, al netto delle ritenute per figli a carico;
  • matrimonio celebrato da non più di 3 anni o da celebrarsi entro un anno dall’invio della domanda: fanno fede le pubblicazioni. Con la nuova legge, hanno accesso al mutuo anche le coppie conviventi.
  • non bisogna essere in possesso di altri immobili con metratura superiore a 60mq per le coppie o superiore a 60 mq per famiglie più numerose.

I requisiti oggettivi sono:

  • il mutuo agevolato non può eccedere la somma di 120.000 euro;
  • il mutuo non può avere durata superiore a 30 anni o inferiore a 10 anni;
  • non ci sono differenze tra mutui a tasso fisso o mutui a tasso variabile per l’ottenimento delle agevolazioni.
Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1