Conafi prestiti: cessione del quinto per dipendenti e pensionati

I prestiti di Conafi Prestitò sono focalizzati sulla cessione del quinto dello stipendio e della pensione, sul prestito non finalizzato ad interesse fisso per i dipendenti, sul prestito personale dedicato ai pensionati. Si tratta di una società che vanta una trentina d’anni d’esperienza soprattutto nel settore del credito a consumo erogato tramite i canali tradizionali, che vanta una forte rete commerciale in tutto il territorio nazionale ed una rate di consulenti e mediatori al servizio del cliente. Oggi l’azienda si concentra nel settore B2C e B2B sia rivolte alle famiglie che alle imprese, anche se la punta di diamante rimangono sempre la cessione del quinto dello stipendio e la delegazione di pagamento, ambedue con erogazione immediata del finanziamento.

Cessione del quinto dipendenti

I prestiti di Conafi con cessione del quinto prevedono una trattenuta sulla busta paga o sulla pensione, riducendo in tal senso il rischio di insolvenza; l’importo finanziabile massimo è di 75000 euro, la durata dell’ammortamento va da 24 a 120 mesi, la rata non può superare il quinto dello stipendio o della pensione, è necessario stipulare una polizza obbligatoria rischio vita o perdita del posto di lavoro, è a tasso fisso e si può definire come un prestito non finalizzato che subisce una rimessa diretta dal datore di lavoro a Conafi. Per ottenere la cessione del quinto con i prestiti Conafi è necessario presentare una copia di documento d’identità ed il codice fiscale, non serve una garanzia fideiussoria né l’apertura di un conto corrente; si può estinguere in anticipo un altro finanziamento in corso, ottenendo maggiore liquidità ed abbuono degli interessi non maturati.

Prestiti di Conafi
Prestiti di Conafi: cessione del quinto, delegazione di pagamento

Prestiti di Conafi: cessione del quinto pensionati

Per quanto concerne i prestiti di Conafi con cessione del quinto della pensione essi consistono in un prestito a tasso fisso e rata costante il cui importo minimo è pari a 10000 euro, da estinguere tramite trattenuta del quinto della pensione al netto delle ritenute fiscali, oppure tramite assegni equivalenti a carico di speciali casse di previdenza, pensioni ed assegni di invalidità e di vecchiaia dell’Inps, assegni vitalizi e capitali a carico di istituti e fondi dipendenti dal rapporto di lavoro; in questo caso è l’ente o la cassa di previdenza che opera la trattenuta della pensione del cliente mensilmente a favore dell’ammortamento della banca. Chiunque abbia già altri finanziamenti in corso, risulti essere cattivo pagatore, insolvente o protestato, abbia dei pignoramenti in corso, può accedere ai prestiti di Conafi con cessione del quinto della pensione, di durata compresa tra 60 e 120 mesi; in ogni caso è obbligatoria la stipula di una polizza assicurativa a rischio vita anche dell’Inpdap, non serve invece la garanzia fideiussoria perché non sussiste il rischio di insolvenza.

Prestiti di Conafi
Prestiti di Conafi: una tradizione di finanziamenti italiana

Consolidamento debiti

Passando invece al prestito con consolidamento debiti, esso si caratterizza per essere la soluzione ideale in caso ci si voglia liberare dai mutui e dai finanziamenti sottoscritti senza appesantire troppo il bilancio familiare: in pratica si paga un’unica rata mensile e si devono versare perciò meno interessi, la rata non varia nel finanziamento, non si deve sottoscrivere una garanzia ipotecaria. Per quanto riguarda poi i cattivi pagatori i prestiti di Conafi sono offerti anche a costoro, facendo sì che essi riescano ad ottenere la cancellazione dal database del Crif.

Prestiti di Conafi
Prestiti di Conafi: sia B2B che B2C

Delegazione di pagamento

Anche la delegazione di pagamento è tra i prodotti di punta di Conafi Prestitò, consistendo nella possibilità per i dipendenti pubblici e privati di richiedere un secondo prestito in presenza di un altro con cessione del quinto, si può pertanto definire come doppia cessione del quinto. Si può arrivare in casi eccezionali a versare la metà dello stipendio anziché i due quinti. Si possono richiedere importi fino a 50000 euro con periodo di ammortamento fino a 120 mesi ed i pensionati non possono ottenere il prestito con delega di pagamento; è necessario sottoscrivere una polizza rischio vita ed impiego e non serve la garanzia fideiussoria.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1