Prestiti per arredamento: requisiti, capitale ottenibile, costi, garanzie

Quante volte guardiamo all’interno delle nostre mura domestiche e vorremmo cambiare la cucina, la sala, le camere da letto, fare ristrutturazioni, cambiare i divani e tutti gli accessori ed arredamento della nostra abitazione perché sempre più desiderosi di essere alla moda e di abbellire il proprio “nido domestico”? E’ all’ordine del giorno ma il problema è quello di sostenere una spesa che per molti può essere onerosa e non indifferente per le proprie tasche, per questo la soluzione migliore è quella di correre presso un istituto di credito o presso una società finanziaria per ottenere un preventivo di finanziamento finalizzato ad acquisire oggetti di arredamento, ad incrementare il confort della dimora. Soluzione ideale e suggerimento importante è quello di scrutare online i vari siti che consentono di fare dei paragoni tra le migliori soluzioni di finanziamento adatte ai nostri fabbisogni finanziari: per questo è consigliabile visitare i siti come Facile.it, Segugio.it ed altri siti comparatori.

Finalità del prestito e capitale ottenibile per arredare la propria dimora con stile

Nella prassi commerciale si possono reperire diverse proposte di finanziamento che ci consentono di ottenere un importo complessivo del plafond di spesa con erogazione del capitale anche senza avere la disponibilità di una somma liquida per coprire parzialmente l’importo necessario per acquisire l’arredo; questa tipologia di prestito che ci consente di finanziare il 100% dell’importo di spesa necessario permette a tutti quanti di accedervi fatto salvo ovviamente la verifica del merito creditizio e delle opportune garanzie che le banche o le finanziarie si riservano di richiedere al sottoscrittore del contratto di finanziamento. Il vantaggio per i richiedenti del prestito finanziario finalizzato a modificare lo stile e l’arredamento della propria dimora è quello di poter ottenere un capitale che varia a seconda delle diverse esigenze personali e dei propri fabbisogni di finanziamento fino ad un massimo di 60.000 euro in un arco di tempo che varia dalle 24 ore a 4 giorni dal momento della richiesta stessa a seconda della società finanziatrice e concedente del prestito.

Con la richiesta di prestito per la propria casa è possibile ottenere un plafond che consenta di finanziare la ristrutturazione della casa, piccoli lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, installare impianti di riscaldamento, acquistare mobili ed arredo vario per i vari ambienti domestici, installare pannelli fotovoltaici, sistemi di sicurezza, di domotica, impianti di allarme, tende da sole, infissi e quant’altro occorra per rinnovare ed apportare migliorie alla casa.

Tra le varie proposte di finanziamento per chi ha necessità di una somma importante (massimo 60.000 euro) per coprire la spesa può consultare uno dei siti comparatori dove poter reperire finanziarie convenzionate con il Broker creditizio che consentono di coprire al 100% le spese di mobilio nuovo, arredamento usato, mobili per arredare la prima casa, per acquisire complementi d’arredo e per il giardino.

Requisiti, costi e garanzie necessarie per ottenere il prestito mobilio: un esempio pratico

Come suggerito più volte, vi invitiamo a visitare i siti dei Broker creditizi (Mediatori creditizi) grossisti che hanno particolari convenzioni con numerose società finanziarie ed istituti di credito, i migliori peraltro sul mercato dei players creditizi del calibro di Findomestic, Agos Ducato, Pitagora, Unicredit, Fiditalia, Santander e tanti altri che consentono di proporre il prodotto finanziario con le caratteristiche e la scheda completa per esigenze di trasparenza e di tutela del consumatore. D’altra parte dinanzi a questa necessità di personalizzazione del prestito di finanziamento, i Broker creditizi consentono di inserire una serie di informazioni di natura non solo anagrafica ma pure di natura economica legata al tipo di professione, di contratto di lavoro, di tempo di inizio del rapporto di lavoro e del domicilio di residenza per valutare l’outstanding creditizio e la capacità del soggetto sottoscrittore e contraente del finanziamento di produrre reddito dimostrabile e di possedere tutte le garanzie per onorare l’obbligazione assunta.

Vediamo un esempio che funga da guida per la corretta compilazione del preventivo della proposta di finanziamento per acquistare il mobilio della vostra casa. Nell’apposito form del sito del Broker vi saranno richieste informazioni personali che sono necessarie per individuare i prodotti creditizi più adatti a soddisfare le vostre necessità finanziarie; supponiamo nel caso esemplificativo che il soggetto richiedente sia un uomo nato nel 1968 che richieda il massimo fido 60.000 euro la cui finalità è quella di acquisire l’arredamento con una durata del prestito di 96 mesi (durata massima consentita è di 120 mesi), assunto con contratto a tempo indeterminato, impiegato dal 1990 e con domicilio a Milano.

Nel form viene richiesto di indicare l’opzione di contrarre in abbinamento al prodotto finanziario la copertura assicurativa che copra il rischio di insolvenza del contraente; sebbene l’assicurazione sia una vera e propria fonte di business per le compagnie assicurative è una garanzia per la copertura del rischio di non vedere onorato il debito contratto e pure per il consumatore che, nonostante la facoltà di sottoscriverla, è una forma di copertura del rischio e di tutela della propria famiglia e figli, specie per quei nuclei familiari monoreddito che vedrebbero ricadersi il sacrificio di onorare il debito mettendo a repentaglio i propri risparmi e la stabilità economica. Per questo è consigliabile ai contraenti di sottoscrivere la polizza assicurativa a copertura del contratto di finanziamento sebbene sia facoltativa e di valutare bene i costi e il rischio che si vuole andare a coprire (decesso, invalidità permanente o temporanea, infortunio, malattia, rimborso spese mediche); pertanto, nel vostro form di compilazione esercitate l’opzione di volere contrarre l’assicurazione.

Cliccate sul tasto di avvio della ricerca e vi compariranno le varie proposte finanziarie dalla più appetibile sul mercato del credito a quella meno adatta ai nostri fabbisogni finanziari: la proposta più allettante nel nostro caso esemplificativo è quella di Findomestic destinata non solo ai lavoratori a tempo indeterminato ma anche a tutte le altre categorie di dipendenti a contratto a tempo determinato e con contratti con almeno 5 mesi di attività lavorativa, per i pensionati e per i lavoratori autonomi. L’importo finanziabile è di 60.000 euro con importo rata mensile di 923.81 euro, Taeg al 8,95%, Tan fisso a 8.60%, montante da rimborsare € 88.685,96 inclusi i costi di polizza assicurativa a 5.491,20 euro che pesano per il 6.50% della rata mensile per durate superiore ai 60 mesi, non sono previste spese di istruttoria, né spese mensili ed annuali, il finanziamento può essere assistito da fideiussioni, in caso di rimborso anticipato il cliente è tenuto a corrispondere sull’importo rimborsato in anticipo un’indennità pari a 1% se la vita residua del contratto è superiore ad 1 anno.

I documenti richiesti e le modalità di erogazione e di rimborso del prestito

Per quanto concerne i documenti richiesti necessari per la valutazione della pratica di concessione del prestito devono essere presentati: documento d’identità in corso di validità, codice fiscale, una bolletta di utenza intestata, ultimo modello unico per i lavoratori autonomi, ultime 2 buste paga per i lavoratori dipendenti, cedolino pensione per i pensionati. Una volta ricevuta la richiesta di finanziamento un consulente del credito provvede a prendere contatti con il cliente e durante il colloquio si potrà beneficiare della consulenza gratuita che ci condurrà a capire passo per passo come ottenere il prestito ed anche la possibilità di personalizzare il piano di ammortamento.

Quanto alla modalità di erogazione dell’importo il cliente riceve o un bonifico bancario sul proprio conto corrente o un assegno spedito con assicurata convenzionale entro 2 giorni dal momento di sottoscrizione del contratto e corredato dai documenti richiesti.

Infine, il rimborso del finanziamento avviene tramite RID ed il cliente può decidere se rimborsare le rate o il giorno 5 o il 20 del mese. Scorrendo poi tra le varie proposte di prodotti finanziari; per questo esempio sul sito comparatore troverete altri istituti finanziari convenzionati come Hello Bank, Compass ed altri con offerte meno adatte al caso esemplificativo.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1