Prestiti senza busta paga e senza stipendio per casalinghe

Ricorrere ai prestiti è una pratica largamente diffusa, a cui fanno affidamento diverse categorie di persone per risolvere problemi finanziari altrimenti di difficile risoluzione. Prestiti concessi da istituti bancari e finanziarie con modalità diverse in base proprio alla categoria di appartenenza dei richiedenti. Con questa guida tratteremo l’argomento dei prestiti per le casalinghe per capire le reali possibilità di ottenerlo e le caratteristiche principali.

Il prestito veloce per casalinghe

Cominciamo col dire che i prestiti per le casalinghe sono finanziamenti non facili da ottenere per l’assenza di uno stipendio mensile, forte elemento di garanzia per gli istituti di credito e gli enti finanziari che devono trattare questa forma di finanziamento.

Tuttavia, sul mercato bancario esistono finanziamenti rivolti a particolari categorie prive di retribuzione fissa o contratto di lavoro tra cui rientrano i prestiti per le casalinghe, le quali possono rivolgersi agli istituti preposti per richiedere una somma di denaro generalmente di importo piuttosto contenuto. In questi casi le banche concedono somme di denaro ridotte perché considerano il rischio creditizio molto alto. Per l’accesso al prestito quindi non occorre la busta paga, ma è necessaria una situazione creditizia affidabile, cioè la casalinga richiedente non deve essere mai stata segnalata come cattivo pagatore, né mai stata protestata.

Il prestito veloce per le casalinghe rientra tra quelli personali non vincolati, in quanto la persona richiedente non ha l’obbligo di produrre la documentazione con l’indicazione della destinazione del finanziamento ottenuto. Questi prestiti sono rivolti alle casalinghe che possono vantare una piccola entrata o la garanzia di un garante, coniuge o altro familiare, che si impegni a restituire in prima persona le rate in caso di necessità. L’importante quindi è dimostrare la possibilità di poter restituire il capitale finanziato dalla banca o dalla finanziaria attraverso qualcosa di simile alla retribuzione mensile.

Requisiti e garanzie

I prestiti veloci per la categoria delle casalinghe generalmente consentono di ottenere in tempi brevi un capitale non superiore ai 3.000 euro. Si parla solitamente di 3 giorni, utili all’istituto creditizio per controllare lo status della casalinga richiedente il prestito, per verificare cioè l’eventuale iscrizione della cliente tra i cattivi pagatori. Trattandosi di un prestito che non necessita di particolari garanzie e caratterizzato da tempi brevi, quando la casalinga è classificata come cattivo pagatore o protestata difficilmente otterrà il prestito.

Le casalinghe che intendono fare richiesta per l’ottenimento del prestito devono dimostrare di possedere un’entrata fissa, derivante anche dall’affitto di una casa o da una piccola attività lavorativa, o di vantare la garanzia di un terzo soggetto con retribuzione fissa mensile. La velocità della tempistica rappresenta un fattore importante per la casalinga che deve risolvere problemi finanziari in tempi ristretti, ma meglio essere consapevoli che senza alcuna garanzia le possibilità di ricevere il prestito dalla banca sono pochissime se non nulle.

Prestito con carta di credito

Il tipo di prestito solitamente concesso alla categoria delle casalinghe è una carta revolving, specialmente nei casi di importi molti minimi. Una forma di finanziamento che prevede l’erogazione di una somma di denaro tramite carta di credito che, una volta esaurita, va rimborsata attraverso delle rate mensili o anche in un’unica soluzione, in base a quanto stabilito all’atto della stipula del contratto di prestito.

La somma concessa dalla banca o dalla finanziaria è ricaricabile per cui, una volta utilizzata la somma di denaro erogata in prima istanza, c’è la possibilità di ottenere altra liquidità. Una formula particolarmente adatta a quelle casalinghe che intendono ricevere e spendere la somma in totale autonomia, senza quindi chiedere niente a nessuno. La carta revolving è un tipo di prestito non finalizzato e, dunque, non vincolato all’acquisto di un servizio o di un bene.

Confrontare i prestiti via web

Per conoscere le differenti modalità di prestiti per casalinghe, il consiglio è quello di consultare le proposte presenti in Internet e attraverso i comparatori online confrontare velocemente e in modo semplice le varie offerte. Per richiedere i preventivi basta compilare un form dove inserire alcuni dati anagrafici e qualche altra informazione di natura economica (situazione redditizia, entità del prestito, etc.). E’ importante prestare sempre le dovute attenzioni alle clausole contrattuali: condizioni di restituzione, tassi di interesse applicati, etc. Conoscere bene tutti gli aspetti dell’operazione di prestito è un valido modo per non avere brutte sorprese future.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1