E’ meglio scegliere un prestito o un mutuo? Dipende dalle situazioni. Focus su prestito e mutuo casa

Devi acquistare casa o ristrutturare un bene immobile? Se la risposta è affermativa, allora ti starai chiedendo se ti conviene accendere un mutuo o un prestito per finanziare il tuo acquisto e la ristrutturazione casa; vediamo meglio di capire che differenza intercorre tra i due tipi di prodotti creditizi e quale forma è più conveniente, proponendo casi e simulazioni. In generale la soluzione privilegiata dagli italiani per le spese legate all’abitazione è il mutuo casa; tuttavia da qualche tempo sono presenti sul mercato creditizio soluzioni alternative: gli istituti di credito offrono diverse tipologie di prestiti erogati per finanziare le operazioni di acquisto, ristrutturazione, arredamento e manutenzione dell’immobile.

Prestito per la casa: caratteristiche

Il prestito casa è un prodotto di medio-lungo termine fruibile quando l’importo necessario per l’acquisto di un immobile è esiguo e non di importo molto esoso, solitamente inferiore a circa 50.000 euro: esso risulta essere una valida alternativa al mutuo ipotecario (in quanto le spese di istruttoria sarebbero troppo onerose per l’acquirente  rispetto all’importo concesso).
Questa tipologia di prestito per la casa è indicata per chi è, invece,  alla ricerca di un immobile a basso costo, oppure per chi dispone già della liquidità da destinare all’acquisto dell’immobile.
L’istruttoria è una pratica di prestito a medio-lungo termine decisamente snella e veloce, per cui questo tipo di finanziamento è adatto a chi ha una certa urgenza di ricevere il denaro da destinare all’acquisto o alla ristrutturazione del bene immobile. Inoltre, un’altra rilevante differenza rispetto al mutuo ipotecario è che il prestito non richiede il rilascio e l’iscrizione dell’ipoteca sull’immobile a garanzia: se da un lato questo aspetto consente di snellire il processo di istruttoria, dall’altro porta  l’istituto finanziario erogante a richiedere un TAEG più elevato rispetto a quello del mutuo, oltre alla cogenza di sottoscrivere ulteriori polizze assicurative e fidejussorie.

Mutuo casa: caratteristiche

Una volta scelto l’immobile, è necessario capire quale cifra richiedere: generalmente, per il mutuo prima casa la banca copre fino all’80% del valore di mercato dell’immobile, anche se alcune arrivano a finanziarie l’intero valore (si parla in quel caso di mutuo 100%) a fronte di garanzie e interessi maggiori e, questo costituisce una differenza con il prestito per la casa. Tuttavia, esistono delle agevolazioni che il potenziale soggetto ha necessità di conoscere per valutare la convenienza nella scelta tra prestito per la casa e mutuo ipotecario e sono riconducibili alle seguenti:

  • Agevolazioni giovani coppie che intendono richiedere un mutuo prima casa devono soddisfare i seguenti requisiti: età inferiore ai 35 anni; reddito complessivo ISEE non superiore a 35.000€, dove al massimo il 50% dell’imponibile ai fini Irpef dovrà derivare da contratti a tempo indeterminato;
  • Agevolazioni lavoratori precari, i quali possono accedere a determinate offerte di mutuo, sfruttando eventuali iniziative finanziarie locali o richiedendo alle banche polizze aggiuntive che prevedano la sospensione delle rate per un periodo prestabilito.

Simulazioni prestiti per la casa e mutuo ipotecario

Vediamo di capire meglio la convenienza dei due prodotti, riportando di seguito qualche simulazione commerciale.

Prestito per acquisto/ristrutturazione prima casa, importo 50.000 euro,  durata finanziamento 120 rate:

  • rata più conveniente 622, 61 euro (Findomestic Banca),
TAEG 8,95%
Importo erogato€ 50.000,00
Importo finanziato€ 50.000,00
TAN fisso 8,60%
Totale da rimborsare€ 74.712,69
Spese inizialiIstruttoria: € 0,00
Imposte: € 0,00
Spese periodicheMensili: € 0,00 – Annuali: € 0,00
 Costi assicurativi (facoltativi)

Mutuo ipotecario acquisto/ristrutturazione casa importo 50.000 euro,  durata finanziamento 120 rate:

  • rata più conveniente 448,30 euro (Banca Popolare di Milano):
TassoFisso: 1,47% (IRS 10A + 0,75%)
Spese inizialiIstruttoria: € 500,00 – Perizia: € 0,00
Imposta sostitutiva€ 125,00
TAEG1,85% (Indice Sintetico di Costo)
  • rata conveniente 454,49 euro (Che Banca! Mutuo a tasso fisso):
TassoFisso: 1,75% (IRS + 1,00%)
Spese inizialiIstruttoria: € 0,00 – Perizia: € 250,00
Imposta sostitutiva€ 125,00
TAEG1,95% (Indice Sintetico di Costo)

PRESTITO O MUTUO PER IMPORTI INFERIORI A 50.000: CONFRONTO
Per chi avesse necessità di accendere un prestito o mutuo per ristrutturare la casa richiedendo un importo di 30.000 euro, potrebbe valutare le seguenti opzioni:

  • mutuo ipotecario a tasso fisso (prodotto offerto da Banca Popolare di Milano):
Rata€ 268,98 (mensile)
TassoFisso: 1,47% (IRS 10A + 0,75%)
Spese inizialiIstruttoria: € 300,00 – Perizia: € 0,00
Imposta sostitutiva€ 75,00
TAEG1,93% (Indice Sintetico di Costo)
  • prestito ristrutturazione casa (prodotto offerto da Findomestic Banca):
Rata€ 333,82 (mensile)
TAEG 6,22%
Importo erogato€ 30.000,00
Importo finanziato€ 30.000,00
TAN fisso 6,05%
Totale da rimborsare€ 40.057,83
Spese inizialiIstruttoria: € 0,00
Imposte: € 0,00
Spese periodicheMensili: € 0,00 – Annuali: € 0,00
Costi assicurativi€ 0,00
Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1