Carta BancoPosta: conviene più carta Oro, la Classica o la Più?

Tra i prodotti finanziari di ultima generazione la carta BancoPosta rappresenta uno degli strumenti maggiormente diffusi nelle varie varianti (Carta BancoPosta Classica, Carta BancoPosta Oro, Carta BancoPosta Più).

I prodotti offerti dalla società Poste italiane sono proposti in diverse varianti per permettere di garantire il prodotto finanziario più aderente al tipo di clientela da soddisfare.

Carta BancoPosta Classica

La carta BancoPosta Classica è una carta di credito (Circuito Mastercard) che permette di effettuare acquisti di beni e servizi con un plafond massimo di 1.600 euro (è possibile elevare tale limite qualora il richiedente offre valide garanzie reddituali).

I costi della Carta BancoPosta Classica sono rappresentati da un canone annuo pari a 24,23 euro, ai quali occorrerà aggiungere 15,49 euro qualora si richieda una carta aggiuntiva. La carta può essere richiesta presso qualunque ufficio postale della società Poste Italiane.

Carta BancoPostapiù

Una delle proposte finanziarie più recenti è rappresentata dalla carta BancoPosta Più, una carta di credito che associa ai vantaggi già previsti dalla carta BancoPosta Classica anche la possibilità di effettuare acquisti a rate e di trasferire somme di denaro dalla carta di credito ad un conto corrente.

I vantaggi della carta BancoPostapiù non finiscono qui: è infatti possibile effettuare il download di un software in grado di calcolare per ogni acquisto il numero delle rate e l’importo di ogni rata da rimborsare tramite la carta. La possibilità di rateizzare ogni tipo di acquisto a condizione che abbia un costo totale compreso tra 2.600 e 3.600 euro (il valore del fido è stabilito in relazione alle garanzie reddituali offerte dal cliente e dal canone annuo che lo stesso va a pagare).

Con la carta è inoltre possibile operare comodamente da casa attraverso il servizio di home banking, con la possibilità di evidenziare ogni mese quale sia il saldo delle operazioni ed i piani rateali che sono stati contratti.  Senza costi aggiuntivi è inoltre possibile ricevere sul proprio smartphone degli alert inerenti acquisti e pagamenti di rata che consentono di pianificare ogni tipo di spesa.

Abbiamo già visto i costi annui che occorre sostenere nel caso di BancoPostaclassico, per la carta BancoPostapiù il canone annuale è pari a 24 € con commissioni in caso di anticipo contante pari al 4 % del capitale.

Ulteriori costi sono da aggiungere qualora il cliente oltre l’estratto conto online (completamente gratuito) intenda ricevere anche un estratto cartaceo (operazione che comporta il pagamento di una imposta di bollo di due euro per importi che sono superiori a 77,49 euro).

Attualmente le condizioni proposte in caso di rateizzazione di una spesa sono TAN 0 % e una commissione dello 0,5 % per ogni 100 € si spese rateizzate (il taeg max è pari a 18,82 %).

Carta BancoPosta versione Oro

Il prodotto più sofisticato offerto da Poste Italiane è rappresentato dalla carta BancoPosta Oro, una carta di credito sempre collegata al Circuito Mastercard che consente anche la funzione revolving (ossia il pagamento a rate di beni o servizi con prezzi al di sotto di una determinata soglia). La carta BancoPostaoro è emessa dal gruppo Deutsche Bank ( con poste italiane che ha il compito di effettuare la ricollocazione del prodotto) ed è un prodotto per clienti particolarmente esigenti. Il plafond di partenza è infatti pari a 5.200 euro , presenta TAEG massimo di utilizzo leggermente inferiori rispetto alle altre carte di Poste Italiane (per la versione oro infatti il TAEG max. è 15,12 % mentre per la versione classica è 18,82 %) ed altri vantaggi come ad esempio la possibilità di fruire di due linee di credito (una per gli acquisti “revolving” ed un’altra per il normale utilizzo della carta di credito).

Costi della carta BancoPosta Oro

I costi della carta BancoPostaoro sono superiori a quelli di una carta BancoPostaclassica: abbiamo infatti un canone annuo pari a 46,48 euro per la carta principale, mentre per una carta aggiuntiva si hanno ulteriori 25,82 euro. La commissione per anticipo contante è pari al 4 % mentre le commissioni per operazioni effettuate non in area Euro sono pari all’1,75 %.

Dopo la carrellata delle carte proposta lasciamo quindi al lettore valutare quale sia la carta più conveniente tenendo presente che a canoni più bassi corrispondono minori servizi.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1