Come ottenere un mutuo senza reddito dimostrabile: la guida

Ottenere un mutuo oggi è sempre più difficile in un contesto di crisi globale con le banche che si fanno sempre più esigenti nel valutare il merito creditizio del soggetto richiedente e che richiedono la presenza di garanzie e di polizze fideiussorie. E’ vero che il mutuo è una forma di finanziamento che vanta forme di garanzie proprie e peculiari come la presenza dell’ipoteca e la presenza di un soggetto garante che abbia capacità di produrre e dimostrare il reddito prodotto, non troppo semplice in questo momento storico di lavoro instabile e precario; ma ciò che è divenuta la mera prassi per gli istituti bancari non ha fatto altro che generare nel collettivo immaginario delle persone l’idea di dover richiedere un mutuo solo ed unicamente in presenza di garanzie precise. In effetti non è proprio così la realtà e ciò che conta e che si deve tenere bene in mente è che ogni richiesta di apertura del mutuo deve essere valutata caso per caso, per questo non si deve troppo generalizzare.

Mutuo con Fondo di Solidarietà per chi non ha reddito dimostrabile

E’ comunque possibile accendere un mutuo senza avere un reddito dimostrabile ma si devono trovare delle strategie ed escamotage per ottenerlo; se un soggetto senza alcun tipo di contratto di lavoro indeterminato o almeno della stessa durata del mutuo per acquistare un immobile presenta presso un istituto di credito la richiesta di concessione del mutuo, per il 99,9% dei casi si vedrà bocciata la domanda a meno che non ottenga un mutuo con Fondo di Solidarietà che gli permetta di sospendere il pagamento delle rate del mutuo se il soggetto sottoscrittore si viene a trovare in stato di difficoltà economica.

Questo Fondo di solidarietà consentirebbe all’istituto di credito di soddisfarsi sul Fondo, una dotazione di risorse finanziarie erogate dallo Stato italiano proprio per arginare il problema di rigetto della domanda di concessione del mutuo ai soggetti che non sono in grado di dimostrare la capacità di produrre reddito ed evitare che questa fetta di popolazione si veda preclusa la possibilità di accendere un mutuo per l’acquisto di una casa. Quindi, un primo escamotage valido per chi non possiede un reddito dimostrabile è quello di partecipare ai bandi per la concessione di un mutuo con Fondo di solidarietà.

Mutuo per i giovani

Nel caso di giovani coppie under 35 anni senza reddito dimostrabile è possibile vedersi concesso il mutuo a tasso di interesse agevolato, una forma di finanziamento garantito da Fondi di garanzia statali che erogano somme di denaro necessarie alle banche stesse per soddisfarsi in caso di inadempimento. Quindi anche per i giovani una via d’uscita c’è per vedersi erogato un mutuo per acquisire un immobile a condizione però che i sottoscrittori non siano titolari di altri immobili ed abbiano come finalità quella di acquistare la loro prima casa.

Mutuo per chi è titolare di contratto di lavoro atipico

Per i lavoratori assunti con contratto di lavoro atipico senza reddito dimostrabile, gli istituti di credito possono concedere un mutuo per l’acquisto di un immobile purché la rata di rimborso del mutuo non superi il 33% della retribuzione percepita dal lavoratore. Per fare un esempio concreto, se un lavoratore atipico presenta la domanda di richiesta di un mutuo e percepisce 1200 euro mensili come retribuzione, la rata del mutuo da rimborsare non può superare l’importo di 396 euro mensili ovvero 2376 euro ogni semestre.

Mutuo per immobili in costruzione

Per chi intende ottenere un mutuo senza essere in grado di dimostrare il proprio reddito può optare di acquistare un immobile in fase di costruzione rivolgendosi al costruttore direttamente ed in tal caso si può scegliere di accollarsi e frazionare il mutuo edilizio con il costruttore stesso. In tal modo si ha il passaggio del mutuo concesso dall’istituto di credito al costruttore ed ora, in base ad accordi, al soggetto che non ha reddito dimostrabile. Si opterà per una soluzione veloce in quanto si comprerà l’immobile in costruzione direttamente dal costruttore con pratica di mutuo già in essere insieme all’immobile; praticamente si verifica un accollo del debito già acceso con la banca.

Mutuo con soggetto terzo garante

Un soggetto che non può utilizzare gli escamotage precedenti e non possiede reddito dimostrabile per ottenere un mutuo da un istituto di credito non deve fare altro che presentare la garanzia di un terzo soggetto che si offre di garantire la restituzione del mutuo contratto surrogandosi in tale modo nell’adempimento del debito altrui laddove questi sia insolvente. Si deve trattare in questo caso di un terzo soggetto solido dal punto di vista economico-patrimoniale.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1