Reddito patrimonio e Isee 2016: come si calcola?

Borse di studio, prestazioni sociali o servizi pubblici. A questo e molto altro serve l’Isee, l’indicatore della situazione economica equivalente. In pratica è uno strumento che permette di misurare la condizione economica delle famiglie. Ma come si calcola il “benessere” personale o del proprio nucleo familiare?

La documentazione necessaria, che potrà essere presentata ad uno dei Caf convenzionati o al proprio commercialista, dovrà contenere  i dati sulla situazione reddituale risultanti dall’ultima dichiarazione presentata ai fini Irpef e l’indicazione dei beni patrimoniali posseduti al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione.

Vediamo insieme quali sono i documenti necessari per nucleo familiare e singolo componente.

Documenti reddito modello Isee 2016 per il nucleo familiare:

  • Contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • Stato di Famiglia.

Documenti reddito modello Isee 2016 per ogni singolo componente:

  • Documento d’Identità non scaduto e codice fiscale;
  • Ultimo Modello 730 o Modello Unico presentato o, in mancanza d’obbligo, l’ultima certificazione dei redditi (ex modello Cud oggi certificazione unica) rilasciato dal datore di lavoro o ente pensionistico. Per l’Isee 2016 sarà preso in considerazione il Modello 730 o Unico 2015 (o ex Cud/certificazione unica 2015) riferito ai redditi 2014;
  • Eventuali certificati di invalidità;
  • Certificazioni e/o altra documentazione attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali, redditi esenti ai fini Irpef, redditi prodotti all’estero, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche (ivi compreso somme percepite da enti musicali, filodrammatiche e similari) etc.

Ecco, invece, tutti gli altri documenti che servono al Caf o al commercialista:

  • Documentazione al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione dell’Isee relativa a titoli di stato, buoni postali, partecipazioni azionarie, obbligazioni, Bot, Cct, buoni fruttiferi, fondi d’investimento, forme assicurative di risparmio ecc. È conveniente portare in visione i documenti delle rispettive banche, ovvero tutti gli estratti conto ed i relativi saldi, in quanto andranno inseriti anche i dati dell’operatore finanziario. Nel caso di Isee 2016, è valida la documentazione al 31 dicembre 2015;
  • Saldo al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione dell’Isee e giacenza media annua di estratti conto correnti, depositi bancari e postali, libretti postali e simili. È necessario richiedere alla banca, se non presente sull’estratto conto di fine anno, il valore della giacenza media o calcolarla e fornire il valore al Caf come autodichiarazione. È conveniente portare in visione i documenti delle rispettive banche, in quanto andranno inseriti anche i dati dell’operatore finanziario. Nel caso del modello Isee 2016, è valida la documentazione al 31 dicembre 2015 e la giacenza media annua 2015;
  • Documentazione attestante mutui (Certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l’acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà) o case di proprietà (Certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni);
  • Documentazione attestante assicurazioni sulla vita;
  • Targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni da diporto, posseduti alla data di presentazione della dichiarazione.

Volete provare da casa ad avere un valore di riferimento del vostro Isee? Su internet sono presenti numerosi siti che vi offrono gratuitamente un calcolo indicativo del vostro valore Isee. Vi consigliamo questi due strumenti:

https://www.amministrazionicomunali.it/isee/calcolo_isee.php

http://www.famigliaonline.com/newsite/isee/isee.html

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1