Libretti di risparmio Poste Italiane: convengono ancora?

Libretti di risparmio Poste Italiane. Oltre ai conti correnti e i conti deposito, tra i numerosi strumenti di gestione del risparmio vi sono anche i libretti di risparmio ideati da Poste Italiane. Come tutti i libretti finalizzati al risparmio, anche quelli postali sono soggetti all’applicazione dell’imposta di bollo, ed hanno una tassazione sugli interessi pari al 20%.
Le operazioni di versamento e prelievo possono essere effettuate presso qualsiasi ufficio postale. Vediamo nel dettaglio quali tipi di libretti sono proposti da Poste Italiane dall’inizio del 2016.

Libretti di risparmio Poste Italiane: cosa sono e come funzionano

I libretti postali Poste Italiane rappresentano uno strumento di facile utilizzo per amministrare i propri risparmi. Non solo: permettono di gestire con agilità e sicurezza la pensione o la liquidità destinata a figli o nipoti.
Questi libretti possono essere aperti presso qualsiasi ufficio postale. Questa soluzione non contempla alcun costo di apertura, nè di chiusura o gestione, ad eccezione degli oneri fiscali.

E’ importante segnalare le – sostanziali – differenze con i conti correnti e deposito. Un libretto di risparmio non ha Iban, in quanto serve solo per ricevere l’accredito della pensione, non per eseguire bonifici o pagamenti.

Le tipologie di libretto postale

I libretti di risparmio Poste Italiane sono disponibili in diversi profili, così da rispondere concretamente alle diverse esigenze.

  • Libretto di risparmio postale nominativo ordinario. E’ la soluzione perfetta per gestire i propri risparmi senza spese; lo si può intestare fino a quattro persone o ad un minore. Con questa soluzione è possibile prelevare fino a 600 euro al giorno e max 2.500 euro in una sola mensilità.
    Associando a questa soluzione la “Carta Libretto Postale“ il cliente potrà versare (o prelevare) il proprio contante senza alcun costo suppletivo. Dove eseguire queste operazioni? Semplice: presso tutti gli uffici di Poste Italiane e gli sportelli Postamat.
  • La soluzione successiva è rappresentata dal libretto postale nominativo ordinario Smart. Si tratta una soluzione monointestata o cointestata, ma a firma disgiunta. Una soluzione che Poste Italiane propone a chi è già titolare di un libretto e desidera un prodotto facilmente gestibile on line.
    Grazie a questi libretti postali è possibile verificare on line il proprio saldo e la lista movimenti, o ancora sottoscrivere i buoni fruttiferi postali.
  • Libretti di risparmio postali nominativi speciali per minori. Questi libretti sono reperibili in tre tipologie e sono proposti per diverse fasce di età:
  1. Io Cresco: perfetto per gli utenti da 0 a 12 anni. Sono ovviamente attivi per il solo versamento, ideali per un piccolo fondo per i futuri studi di bambini e ragazzi.
  2. Io Conosco: Soluzione per i ragazzi dai 12 ai 14 anni; sia per versare che per prelevare;
  3. Io Capisco: è un libretto rivolto ai ragazzi da 14 a 18 anni. Questo libretto postale incorpora anche altre funzioni per gestire il risparmio.

Questi libretti non prevedono alcuna spesa; inoltre il tasso di interesse nominale lordo è allo 0.01%.

  • Libretto postale di risparmio ordinario al portatore. Questa tipologia può avere un unico intestatario: non può essere un minore, un interdetto o un inabilitato. Si possono eseguire versamenti e prelievi presentando un documento di identità valido. La giacenza può essere max di 999.99€ secondo le nuove norme antiriciclaggio. Non si hanno inoltre spese relative ad apertura, gestione, prelievo o versamento.
  • Libretto postale di risparmio nominativo giudiziario. In accordo con quanto previsto dalle nuove regole del 30 giugno 2002, questo libretto non impone limiti per quanto concerne le liquidità depositate. Si tratta di un libretto fruttifero senza spese di apertura o gestione, e può essere di due tipologie, ovvero: vincolato e non vincolato.
    Il libretto postale di risparmio nominativo giudiziario rappresenta la soluzione giusta per accogliere versamenti derivanti da procedimenti giudiziari: è il caso di pignoramenti, esecuzioni giudiziarie o sequestri creditizi.

Per saperne di più si consiglia di visitare l’apposita sezione sui libretti di risparmio del sito di Poste Italiane.

Le migliori offerte del momento sui Prestiti
Richiedi subito un preventivo gratuito!
signorprestitoPrestito INPS e INPDAP in soli 5 minuti! Ideale per lavoratori dipendenti e pensionatiRichiedi
rating1
siprestitoPrestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta pagaRichiedi
rating2
difesadebHai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%Richiedi
rating1